Alice nel paese delle meraviglie

Dubito che molti sappiano chi è Charles Lutwidge Dodgson, di cui Lewis Carroll non è altro che il ben più noto pseudonimo, indissolubilmente legato a un capolavoro assoluto della letteratura inglese.

Uno stile unico: allusioni, giochi di parole, proverbi e ogni sorta di artificio letterario che possa rendere la lettura tanto affascinante quanto complessa. “Il vocabolario più straordinario in circolazione” così come un professore d’inglese me l’aveva descritto: aveva ragione.
La versione inglese non ha paragoni in particolare perché vista le difficoltà presenti nella traduzione di questo testo, ogni versione è come una storia a sé.

In realtà, il romanzo è suddiviso in due racconti separati ma negli adattamenti cinematografici, compreso il più recente diretto da Tim Burton, si tende a mescolare elementi di entrambi. Il regista si è impegnato a realizzare una versione molto più dark di tutte le precedenti ma comunque fedele, impreziosita dalle ottime interpretazioni di un cast davvero eccellente. Johnny Depp lascia sicuramente il segno nei panni del Cappellaio Matto, così come indimenticabili sono le interpretazioni di Anne Hathaway e Helena Bonham Carter, nei panni delle due regine.

Ma ancora mi chiedo: “perché un corvo assomiglia a una scrivania?”

Alice nel paese delle meraviglie, libro o film? Film.


Annunci

Tag: , , ,

2 Risposte to “Alice nel paese delle meraviglie”

  1. 8fiore8 Says:

    “perché un corvo assomiglia a una scrivania?” secondo me perché ha sopra le penne…a me il film è piaciuto molto, anche se vado in controtendenza rispetto a molti che l’hanno definito noioso e scontato..certo la battaglia finale non è stata delle più appassionanti, ma trovo che Tim Burton abbia dimostrato ancora una volta di essere all’altezza.

  2. Angel Says:

    Io ho solo visto il film ed essendo grande ammiratrice della triade Burton-Depp-Bonham Carter non posso che dare giudizio positivo. Anche se la storia in sè non mi ha appassionato molto la mano di Tim Burton ha reso il tutto conivolgente, interpretazione, effetti speciali, musiche, tutto curato nei minimi dettagli.
    E se mi chiedi “perchè un corvo somiglia ad una scrivania” beh anch’io propendo per le penne 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: