Il leone, la strega e l’armadio

Una storia per bambini? Pessimo errore di valutazione. Nelle pagine che compongono questo volume, parte dell’intera serie de Le Cronache di Narnia, le parole di C. S. Lewis raccontano avvenimenti dalle diverse interpretazioni, dando così corpo ad un romanzo con diversi livelli di lettura.

Molto interessante è infatti la ricerca di concetti teologici all’interno dei sette volumi, decisamente evidenti in alcuni passaggi di questo libro, che mostrano le abilità di questo scrittore in particolare nella creazione di allegorie.

Personalmente ho provato un’unica piccola punta di delusione legata alle mie aspettative relative a questo romanzo: non pensavo di leggere un romanzo fantasy con uno stile totalmente diverso da quello cui siamo ormai abituati. Un linguaggio che ricorda più i classici, forse dovuto agli studi e agli interessi dello scrittore, anziché opere quali Il Signore degli Anelli.

Tratto da questo romanzo è il lungometraggio diretto da Andrew Adamson sfortunatamente. Un giudizio troppo drastico? Possibile, ma di certo saranno concordi tutti coloro che ho visto addormentarsi nella sala del cinema.
Plausibilmente il genere sbagliato per questo regista, decisamente molto più apprezzato per la partecipazione alla regia del divertente Shrek, che fortunatamente non ha intaccato sensibilmente il successo del film.

Ciliegina sulla torta: un’ottima Tilda Swinton completamente sprecata e un maestoso Aslan che parlando ricorda il padrino.

Il leone, la strega e l’armadio, libro o film? Libro, ma di poco.

Annunci

Tag: , ,

2 Risposte to “Il leone, la strega e l’armadio”

  1. Gigi Says:

    “Libro, ma di poco.” vuol dire che oltre che al cinema, ti sei addormentata anche leggendo il libro? XD

    Ho visto il film e ho visto anche il sequel…Pessimi entrambi…

    Ho provato ad iniziare a leggere il libro…L’ho trovato noioso e non sono mai arrivato alla sua conclusione…

    Libro o film? Nessuno dei due! XD

  2. babilegolas Says:

    Eccomi qui che devo dire la mia anche su questo paragone ….
    Allora il libro l’ho letto un po’ lento ma lascia molto spazio all’immaginazine e quindi abbastanza piacevole anche se ho dovuto saltare alcuni punti troppo noiosamente descrittivi.
    Il film è un buon riassunto del libro , girato in luoghi che rendono reali le parole dell’autore,ma qualcuno di voi sa come il lampione è finito nella foresta ?
    Se guardi solo il film non lo saprai mai ma se leggi il libro scopri che il capitolo che viene giarato è la seconda parte del libro .
    Non ho amato neanche un po’ la più piccola dei fratelli troppo mielosa e troppo scontato che i bambini sono la salvezza del mondo e poi che dire di questo maestoso leone che quando apre bocca sembra il fratello di Al Capone ?
    Insomma visto che devo scegliere , perchè è così che funziona , allora voto : libro !
    Buona serata a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: